Adobe Creative Cloud – After Effects

Adobe After Effects festeggia 20 anni di ispirazione e innovazione e si appresta a vivere una nuova rivoluzione grazie alla suite “Adobe Creative Cloud™.
A meno di un’anno di distanza dal lancio della prima fase di Creative Cloud, i risultati ottenuti sono stati migliori rispetto a quanto potessero immaginare gli stessi sviluppatori Adobe, grazie a più di mezzo milione di iscritti premium, in continua crescita.

La linea guida di Adobe, sarà quella di continuare a sviluppare le applicazioni CC, solo ed esclusivamente all’interno di Creative Cloud. Saranno sempre disponibili le applicazioni Adobe Creative Suite® 6, verranno effettuate correzioni di bug e aggiornamenti di sicurezza; tuttavia, al momento non è previsto alcun rilascio di nuove versioni delle applicazioni CS.

La nuova suite Adobe Creative Cloud™, è una soluzione che provvede a sincronizzare e organizzare l’intero mondo creativo su diversi dispositivi. Si potrà accedere a centinaia di nuovissime funzionalità e a nuovi modi gestire il proprio mondo creativo e come sempre, le applicazioni si trovano sul desktop, non in un browser e tanto meno nel cloud.
Grazie al recente accordo con Behance®, sarà possibile condividere tutti i progetti personali e ricevere all’instante i pareri dei creativi di tutto il mondo.
I piani tariffari, sono annuali e possono essere modulati o per singole app, oppure per suite complete; con dei costi che possono variare da un minimo di 24,59€ (singolo utente) a 86,09€ (team) al mese.

Adobe Creative Cloud from ROCKNROLLER STUDIOS on Vimeo.

Per quanto riguarda il nuovo After Effects CC, ci sono delle vere e proprie rivoluzioni, nate soprattutto dall’accordo con la Maxon (per maggiori dettagli, consiglio l’articolo “Maxon-Adobe: alleanza strategica).
Grazie al nuovo strumento “pipeline 3d dinamica“, oggetti e scene tratti da CINEMA 4D (software per la modellazione e l’animazione 3D), possono essere usati direttamente come metraggio in After Effects CC, senza necessità di eseguire prima il rendering.
Questo processo, facilita l’integrazione tra i programmi, diminuisce i tempi di lavoro e apre le porte a numerose possibilità creative.
Per maggiori dettagli sulle nuove funzionalità di Adobe After Effects CC, potete leggere la pagina descrittiva tramite questo link: Adobe AE Features
In conclusione, da buon Motion Designer, auguro un “Buon 20° compleanno” ad After Effects; software che più di tutti ha saputo divertirmi e rendermi felice accompagnando la mia crescita professionale nel corso degli anni.

Leave a Comment.

© All rights reserved. Powered by NDesign.